Coordinamento Imperiese per l'Acqua Pubblica Rotating Header Image

Assemblea AATO: i Sindaci in ritirata!

Oggi giovedì 28 giugno, l’Assemblea era cominciata bene: è stato presentato il Piano d’Ambito per il servizio idrico in provincia di Imperia con la pianificazione per i prossimi 30 anni. Un piano che esplicita la necessità di importanti investimenti – che le attuali società pubblico private non hanno fatto – per il miglioramento del servizio. Sul Piano d’Ambito è stata approvata una modifica richiesta dal CIMAP relativa alla eliminazione, dalla tariffa pagata dai cittadini, della remunerazione del capitale investito, cioè il profitto che i futuri gestori avrebbero guadagnato. Una vittoria dei cittadini, che viene dal referendum dell’anno scorso.

L’altro punto importante che doveva essere deciso, era relativo al mantenimento degli attuali gestori pubblico privati sino alla scadenza dei contratti (tra 10 – 15 anni); oppure la loro naturale sostituzione con la società consortile di tutti i comuni (superiori a mille abitanti) a gestione totalmente pubblica.

La scelta era difficile: per molti sindaci voleva dire accettare le pressioni e continuare a mantenere i gestori con partecipazioni private e, nello stesso tempo, esporsi alle pesanti conseguenze legali per la palese illegittimità di queste gestioni; illegittimità confermata, oltre che da importanti pareri legali, anche dalla valutazione di alcuni mesi fa dell’organo di controllo, la Commissione nazionale per la vigilanza sulle risorse idriche.

La soluzione è stata quella di rimandare le decisioni di 120 giorni, in attesa che la Regione Liguria approvi la legge che dovrebbe ridefinire l’organizzazione del servizio idrico in tutta la Regione.

I Sindaci (la parte, purtroppo maggioritaria, che ha votato per il rinvio) hanno abdicato al loro ruolo: erano nelle piene facoltà di decidere per il nostro futuro, andando verso una gestione pubblica del servizio, ma sono fuggiti in ritirata. Non sapendo, forse, che così daranno la possibilità a grandi aziende come IREN di accaparrarsi tutto il territorio della provincia di Imperia.

CIMAP – Coordinamento imperiese per l’Acqua Pubblica

Commenta