Coordinamento Imperiese per l'Acqua Pubblica Rotating Header Image

15 ottobre: tutta Europa sarà indignata. Imperia sarà a Roma


Il prossimo sabato 15 ottobre, in tutte le capitali europee, il popolo indignato dirà: “Banche e finanzieri: la crisi è vostra e la dovete pagare voi”.

Governi europei, Banca centrale europea, Fondo monetario internazionale, multinazionali: tutti ci dicono che dobbiamo pagare noi il debito, che non dobbiamo toccare gli interessi della speculazione finanziaria, che dobbiamo accettare le privatizzazioni, il lavoro precario e i tagli alla spesa pubblica, decisi dal governo italiano.

Noi diciamo: gli esseri umani sono più importanti dei profitti, non siamo merce nelle mani dei banchieri, vogliamo la democrazia vera, ora!

Vogliamo una vera alternativa di sistema. Usciamo dalla crisi con la giustizia sociale, la riconversione ecologica, la cultura, il territorio, la partecipazione, il rispetto dei referendum per l’Acqua pubblica.

Il 15 ottobre molti cittadini della provincia di Imperia andranno a Roma.

Prima della partenza, dalle ore 15 di venerdì 14 ottobre saremo in Piazza De Amicis a Imperia: famiglie, lavoratori, pensionati, studenti, insegnanti; per dire come la pensiamo e come vogliamo cambiare questa Europa, questa Italia e questa Imperia.

Invitiamo tutti i cittadini a partecipare, a prendere la parola  in questa piazza aperta.

Per prenotare il viaggio a Roma, scrivere subito a: acquapubblica.im@gmail.com o telefonare al 348 65 31 452 (Giorgio)

Sinora hanno aderito:

Arci Camalli, Imperia

Circolo XXV Aprile, Ventimiglia

Coordinamento imperiese per  l’Acqua pubblica

Coordinamento studenti medi, Imperia

CSA La Talpa e l’Orologio

Ospedaletti sunshine

Sanremo sostenibile

 

Per aderire a questa iniziativa, scrivere a: acquapubblica.im@gmail.com

Imperia, 10 ottobre 2011

Commenta